Antiaggressione Femminile

Difesa femminile con istruttrici donne. Le donne, purtroppo, sono un bersaglio privilegiato per gli aggressori.

Vi sono diversi tipi di violenza, ognuna con gravità differenti:

Violenza verbale

Violenza da scippo

Violenze morali e psicologici

Violenza fisica

I punti fermi della difesa al femminile…

Efficace

Accessibile

Adattabile

– La Diminuzione della soglia dello scrupolo

Le tecniche di difesa proposte sono semplici ed efficaci, fanno appello a movimenti istintivi è vero, ma che non sono spontanei. Infatti, il nostro istinto di sopravvivenza si è perso con il condizionamento sociale.  Tuttavia in casi estremi e quando la gentilezza, l’humour, la fuga, o altre forme di risposta che ci permettono di evitare il conflitto, non bastano, la violenza legittima e proporzionata resta la sola risposta valida. A questo punto è necessario saper andare oltre le proprie inibizioni al fine di poter conservare l’integrità fisica in caso di aggressione.

– Gestione dello stress e della paura

Allenarsi su un sacco non è la stessa cosa che rispondere fisicamente a un’aggressione. Lo stress della situazione, la paura, il conseguente ritmo cardiaco elevato, può paralizzare una persona sia verbalmente che fisicamente. Gestire lo stress e avere fiducia in se stesse, nei propri gesti, poiché ripetuti mantengono intatta la loro precisione e la loro efficacia proprio perché semplici e naturali. Un’abitudine e una sistematizzazione dei movimenti aiuteranno a fare il buon gesto al buon momento, anche in caso di stress.

– Le armi naturali del corpo femminile

Sapere come difendersi, come contrattaccare, in modo semplice e naturale, facendo appello alle particolarità della morfologia del corpo femminile, (gomiti, unghia…) e alle attitudini delle donne, (sincronizzazione, fluidità).

In nessun momento verranno insegnate tecniche complicate o di proiezione, difficilmente applicabili nella realtà.

– L’utilizzo dell’ambiente circostante, materiale

Gestire l’ambiente circostante può essere un aiuto prezioso. Apprendere, attraverso delle simulazioni in ambienti conosciuti, (strada, auto…) come utilizzare, in caso di aggressione, i tacchi delle scarpe, la borsa, una penna, le chiavi, la pinzetta, un anello, il profumo e molti altri oggetti che si hanno a portata di mano.

Rimaniamo fermamente convinti che la miglior difesa femminile rimane l’affermazione verbale e che l’ideale è evitare con tutti i mezzi il confronto fisico. Per questo consideriamo fondamentale studiare gli atteggiamenti da adottare per disinnescare un conflitto ed evitare che una futilità verbale degeneri in scontro fisico. Il principio consiste nell’avere un atteggiamento di osservazione e di anticipazione. Tuttavia una volta il conflitto innescato, la risposta deve essere rapida, forte e professionale.

A.S.D. Combat Line (Associazione sportiva dilettantistica e culturale)
P.IVA: 90033830747
Sede Legale:  Studio del Ragionier MONTUORI M., Via Dalmazia n° 37, 72100 Brindisi

DISCIPLINE

  • Sport Combat
    • Point Fighting, Light Contact, Kick Light, Full Contact, Low Kick, K-1, Muay Thai, Shoot Boxe, Savate, Aereo Kick Boxing, MMA, Pugilato-Boxe Inglese.
  • Difesa Personale
    • Tecniche Knife, Woman Krav-Maga, Police Krav-Maga, Kapap, Difesa Terzi, Ground Defense, Technical Baton,Tecniche di tiro, Israeli Shooting Combat.

PALESTRE

  • Laboratorio del Benessere

    Via San Giovanni Bosco n° 10 - Ostuni (Br)

 

  • Olympia Club

    Via Cappuccini 206- Brindisi

 

  • Academy Fight System

    Via Procaccia 139 - Monopoli (Ba)

 

Progetto a cura di

 

Un brand del marchio

 

Prenota un corsoVai su Pagina FacebookVai su InstagramVai su Profilo FacebookVai su Twitter